icona-menu MENU
icon-smartphone-2 icon-search-3 icon-user-2
SCOPRI LA COMMUNITY
Scarica subito l'app di RDS

logo-footer
Mostra la skin
Amazon: ordini consentiti solo per beni essenziali

Stretta sulle consegne da parte del colosso di Seattle a salvaguardia di dipendenti e utenti

Tutto si ridimensiona e cambia volto al tempo del coronavirus. Persino Amazon decide di fare un passo indietro, per salvaguardare i propri lavoratori e i propri utenti. Il colosso di e-commerce ha, infatti, deciso di concentrare, durante tutta l'emergenza, la propria attività solo sui prodotti di massima necessità.
Amazon, duque, smetterà di accettare ordini su beni considerati non di prima necessità.
Il messaggio che si legge sulla home del sito è il seguente: "Stiamo dando la priorità ai prodotti più richiesti e alcuni articoli potrebbero essere temporaneamente non disponibili. Apprezziamo la tua comprensione in questo momento in cui diamo priorità ai prodotti di cui i clienti hanno più bisogno. Tutti gli ordini già confermati verranno consegnati regolarmente.".
Il boom degli acquisti online, non potendo e non volendo uscire di casa, ha obbligato il colosso dell'e-commerce a rivedere l'organizzazione delle spedizioni per evitare che gli utenti possano ritrovarsi con grossi ritardi in riferimento a prodotti di primaria importanza. In Italia e in Francia la decisione è già operativa, ma a breve potrebbe essere estesa anche ad altri mercati.
Questa nuova organizzazione non esclude la possibilità di acquistare anche prodotti non essenziali, come vestiti o strumenti tecnologici, ma bisognerà affidarsi a venditori esterni, che utilizzano Amazon per vendere i propri prodotti. Questo significa che bisognerà prestare grande attenzione a quelli più affidabili, alle recensioni e ai tempi di consegna.
Considerando il periodo e l'incremento di lavoro per i corrieri, dovremo prepararci ad aspettare almeno 4-5 giorni in più rispetto al solito, questo nella più rosea delle previsioni. La decisione dell'azienda di Seattle durerà sicuramente fino alla fine dell'emergenza Coronavirus, ma non è possibile attualmente fare previsioni.
Seppure potrebbe sembrarci utile acquistare giochi da tavolo e passatempi vari per far scorrere più velocemente il periodo di quarantena, a conti fatti sappiamo bene che non sono questi i prodotti di prima necessita. E se ci riflettiamo con attenzione, in fondo, siamo già "ricchi" di passatempi nelle nostre case. Un piccolo sacrificio per salvaguardare la salute di tutti.
Foto; Flickr

Pubblicato 23.03.2020

Condividi su
share-facebook-small

Scopri anche

rds_community_login

Attualità

Da questa domenica TikTok sarà vietata in America

rds_community_login

Attualità

La Ferrero premia i suoi dipendenti con un bonus di 2.000 euro

rds_community_login

Attualità

Alessandro Del Piero consegna il cibo del suo ristorante alle persone più bisognose di Los Angeles

rds_community_login

Attualità

Il Bonus mobilità slitta a novembre: ecco tutte le informazioni per richiederlo

rds_community_login

Attualità

Torino ridurrà le auto davanti alle scuole: la richiesta di 100 istituti

rds_community_login

Attualità

Il cielo di San Francisco è diventato arancione a causa degli incendi

rolling
×