icona-menu MENU
icon-smartphone-2 icon-search-3 icon-user-2
SCOPRI LA COMMUNITY
Scarica subito l'app di RDS

logo-footer
Mostra la skin
Due regioni promosse in arancione, una a rischio zona rossa: i possibili colori a partire dal 6 aprile

Ecco come potrebbero cambiare i colori delle regioni a partire dal prossimo martedì

Dopo la presentazione ufficiale dell’ultimo decreto che conferma la scelta del governo di dividere, almeno fino al 30 aprile, l’Italia in due uniche zone, arancione e rossa, si attendono i dati per oggi che indicheranno quali regioni cambieranno colore a partire dal 6 aprile. Come spiega Fanpage, al momento le uniche che possono aspirare ad essere promosse nella zona arancione, sono la Campania e il Veneto. Per la regione guidata da De Luca il passaggio sembra plausibile, meno ovvio invece per quella guidata da Zaia.

Al momento le regioni che possono godere di misure restrittive più leggere sono Abruzzo, Basilicata, Lazio, Liguria, Molise, Sardegna, Umbria, la Provincia Autonoma di Bolzano e la Sicilia. Quest’ultima rischia seriamente di passare in rosso, anche Lazio e Liguria devono tenere sotto stretta osservazione l’aumento dei contagi ma, per il momento, dovrebbero rimanere arancioni.

In rosso confermate Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Toscana, Valle d'Aosta, Veneto e alla Provincia Autonoma di Trento.


Foto: LaPresse

Pubblicato 02.04.2021

Condividi su
share-facebook-small

Scopri anche

rds_community_login

Attualità

Funerali del principe Filippo: otto giorni di lutto per il Regno Unito

rds_community_login

Attualità

È morto il principe Filippo, il marito della regina Elisabetta II

rds_community_login

Attualità

Il governo potrebbe riaprire i cinema a maggio seguendo il modello spagnolo

rds_community_login

Attualità

Lotteria degli scontrini: ecco i nuovi vincitori che si aggiudicano 100.000 euro

rds_community_login

Attualità

Denise Pipitone non è Olesya Rostova, il gruppo sanguigno non corrisponde

rds_community_login

Attualità

Firmato il protocollo per i vaccini nelle aziende: si partirà a maggio

rolling
×