icona-menu MENU
icon-smartphone-2 icon-search-3 icon-user-2
SCOPRI LA COMMUNITY
Scarica subito l'app di RDS

logo-footer
Mostra la skin
Scrive messaggi al padre morto: dopo quattro anni le arriva una commovente risposta

"Ciao papà, sono io. Domani sarà un'altra giornata difficile!" un altro sms destinato a non essere mai letto ma con lo scopo di tenere viva la memoria del genitore

Ogni giorno, per quattro anni, Chastity Patterson una ragazza di 23 anni ha scritto a suo padre morto prima del tempo a causa di un tumore. La giovane aveva trovato una sorta di conforto a quell'enorme dolore di perdita scrivendo ogni mattina e ogni sera un breve messaggio di testo al suo papà, proprio come se fosse ancora in vita. Nel giorno dell'anniversario della scomparsa dell'uomo, però, dal quel numero di cellulare arriva una inaspettata e commovente risposta.


La storia di Chastity arriva da Newport e si intreccia con quella di Brad, il nuovo proprietario di quel numero telefonico, che da tempo riceveva e leggeva con gioia ogni suo messaggio. Brad anche ha perso una figlia e vedeva in quelle parole un segnale dal cielo, un motivo per andare aventi ed affrontare - a sua volta - il suo tragico lutto. Un giorno decise di rispondere a uno di quei messaggi, inviando delle parole che hanno commosso in profondità la giovane e tutto il web, dove è stata condivisa la storia.

La risposta di Brad


"Ciao tesoro, non sono tuo padre, ma ho ricevuto tutti i tuoi messaggi negli ultimi quattro anni. Attendo i tuoi messaggi mattutini e i tuoi aggiornamenti notturni. Mi chiamo Brad e ho perso mia figlia in un incidente d'auto nell'agosto 2014 e i tuoi messaggi mi hanno tenuto in vita. Quando mi scrivi, so che è un messaggio di Dio. Mi dispiace che tu abbia perso qualcuno così vicino a te, ma ti ho ascoltato nel corso degli anni e ti ho visto crescere più di chiunque altro. Avrei voluto risponderti in questi anni, ma non volevo spezzarti il cuore. Sei una donna straordinaria e vorrei che mia figlia fosse diventata la donna che sei: grazie per i tuoi aggiornamenti quotidiani. Mi ricordi che c'è un Dio e non è stata colpa sua se la mia bambina se ne è andata. Mi ha dato te, il mio angioletto e sapevo che questo giorno sarebbe arrivato. Andrà tutto bene. Mi dispiace che tu debba attraversare tutto questo, ma se ti rende migliore, sono molto orgoglioso di te".




Foto: Facebook

Pubblicato 29.10.2019

Condividi su
share-facebook-small

Scopri anche

rds_community_login

Viral News

Apre il primo negozio Nintendo a Tokyo: da Super Mario a Zelda è tutto spettacolare

rds_community_login

Viral News

I grandi cambiamenti partono sempre dalla piccole cose: il nuovo video dei The Jackal

rds_community_login

Viral News

Meteo: arriva la neve anche a bassa quota, ecco dove

rds_community_login

Viral News

I Nutella Biscuits sono introvabili: nei supermercati vanno a ruba

rds_community_login

Viral News

Sbrinare il parabrezza dell’auto in un attimo: il trucco rapido

rds_community_login

Viral News

In media una donna usa 13.000 parole in più al giorno rispetto ad un uomo: lo dice la scienza

rolling
×